Ambiente e Territorio

OBIETTIVO 1
Garantire ai cittadini maggiori investimenti per migliorare la qualità della vita attraverso:
• il controllo e il risparmio energetico;
• la riconversione ecologica delle strutture edilizie comunali e un maggiore controllo sulle forniture pubbliche;
• agevolazioni ai privati che intendono seguire comportamenti ecosostenibili.
Azioni
1 BILANCIO ANNUALE ATTRAVERSO:
• Valutazione annuale dell’impronta ecologica delle strutture pubbliche, delle attività produttive, dei trasporti pubblici e privati e delle abitazioni private.
• Riconversione ecologica delle strutture edilizie comunali (autonomia energetica) mediante risparmio ed efficienza energetica, coibentazione, infissi a bassa dispersione, cogenerazione, pannelli solari fotovoltaici e termici.
2 RAZIONALIZZAZIONE ECOLOGICA ED ECONOMICA ATTRAVERSO GLI ACQUISTI VERDI:
• Riduzione dell’uso della carta, preferendo la carta riciclata.
• Rigenerazione toner e cartucce.
3 FORNITURE PUBBLICHE:
• Utilizzo nelle mense scolastiche di alimenti locali e biologici.
• Prodotti locali e del commercio equo e solidale nei punti di ristoro e distributori automatici siti nei locali comunali.
• Servizi Essenziali ai cittadini (acqua, rifiuti, trasporti…) sotto il controllo pubblico.
• Intermediazione con le aziende fornitrici per contrattare il prezzo più basso per l’acquisto di tecnologie e materiali finalizzati al risparmio energetico da parte di tutti i cittadini che presenteranno una manifestazione di interesse.
• Restituzione alla collettività e ad operatori specializzati degli spazi pubblici non utilizzati.

OBIETTIVO 2
Migliorare la vivibilità della città:
• riqualificando gli spazi urbani per agevolarne la fruizione da parte di tutti i cittadini;
• realizzando iniziative di edilizia popolare privilegiando il recupero del patrimonio edilizio esistente;
• rendendo equo ed efficiente il servizio di gestione della raccolta differenziata.
Azioni
1 RIORGANIZZAZIONE DELLA GESTIONE DEI RIFIUTI:
• Formazione e informazione del cittadino sull’importanza della raccolta differenziata e sulle modalità di gestione della stessa.
• Massimo impegno per la riduzione della quantità dei rifiuti e per il loro riciclo.
• Utilizzo delle tecnologie più sane ed ecologiche per il trattamento e lo smaltimento della quota indifferenziata dei rifiuti.
• Installazione di centri di raccolta della plastica e dell’alluminio dando in cambio buoni acquisto da utilizzare in negozi cittadini convenzionati.
• Passaggio dalla tassa alla tariffa sui rifiuti: “Meno produci, meno paghi!” attraverso la quantificazione dei rifiuti prodotti e non più in base ai metri quadri dell’abitazione.
2 AMPLIAMENTO DELL’OFFERTA ABITATIVA POPOLARE:
• Recupero architettonico e riqualificazione energetica delle abitazioni sfitte di proprietà comunale e privata presenti in città.
3 RIQUALIFICAZIONE URBANA:
• Diffusione e Ristrutturazione del verde urbano in collaborazione con la Facoltà di Scienze Forestali dell’Università nuorese.
• Cura e manutenzione degli spazi urbani affidate al controllo dei Comitati di Quartiere.
• Parco giochi per ogni quartiere.
• Diffusione degli orti sociali cittadini aperti a tutti per favorire le relazioni umane e sostenere l’auto-produzione.
4 AZIONI GENERALI:
• Defiscalizzazione dei tributi comunali alle famiglie e ai condomini che aderiscono al protocollo comunale sul risparmio energetico e sull’utilizzo di energie rinnovabili.

OBIETTIVO 3
Permettere ai cittadini e alle famiglie di godere del patrimonio naturalistico valorizzandone la vocazione produttiva, culturale, turistica e sportiva, in un’ottica di sostenibilità.
Azioni
1 VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO NATURALISTICO
• Gestione sostenibile del Monte Ortobene e dei Parchi Comunali attraverso:
– Il recupero e la promozione delle strutture turistiche esistenti e la creazione di campeggi rurali;
– La manutenzione e l’ampliamento delle strutture sportive;
– L’implementazione della sentieristica esistente;
– La manutenzione di bosco e sottobosco con la valorizzazione della biomassa prodotta
– Creazione di orti e pascolo controllato, anche per la prevenzione degli incendi.
• Valorizzazione, monitoraggio e risanamento delle fonti comunali.

OBIETTIVO 4
Ottimizzare il trasporto pubblico e promuovere un sistema sostenibile dei trasporti attraverso il collegamento tra il centro e la periferia con la realizzazione di infrastrutture apposite.
Azioni
1 PROMOZIONE DELLA MOBILITA’ A BASSO IMPATTO:
• Ampliamento e incentivazione del trasporto pubblico urbano.
• Collegamento Nuoro – Prato Sardo con treno navetta elettrico.
• Creazione di piste ciclabili.
• Creazione di zone ZTL.
• Riorganizzazione e creazione di aree di sosta auto in zone strategiche della città, riservando posti gratuiti per auto ibride e GPL.

OBIETTIVO 5
Studiare lo stato dei sottoservizi (fognature, reti idriche, reti elettriche e telematiche, …) per una programmazione della loro gestione.
Azioni
1 SOTTOSERVIZI:
• Monitoraggio e diagnosi delle diverse reti.
• Programmazione di cunicoli multifunzione di concerto con gli Enti Gestori.
• Pretendere da Abbanoa la depurazione delle acque reflue.
• Valutazione della costruzione di altri depuratori.
• Rivalutazione impatto ambientale antenne e ripetitori.