Lilli“Le elezioni amministrative 2015 fanno un po’ di paura: troppe liste, frammentazione che disorienta, troppi giovani, sempre le stesse figure, se vince quello… questa volta, ho deciso non vado a votare, tanto, per quello che serve…. Poi fanno solo ciò che conviene loro… Mai come questa volta è fondamentale andare a VOTARE, chi vuole cambiare deve votare, non può non andare a votare. Votare è un dovere ma soprattutto è un diritto. All’interno della cabina Dovere e Diritto si fondono in una scelta che intende cambiare in meglio la vita nella città che vorremmo più onesta- più giusta, più bella. Il padre di un amico fraterno era un convinto antifascista e dopo gli orrori della Seconda Guerra Mondiale asseriva che il diritto al voto era da espletare sempre. Attraverso il voto la persona esprime ciò che pensa, è la più alta forma di partecipazione democratica. Il giorno delle elezioni è un giorno di festa e il padre del mio amico lo celebrava con l’abito buono, le scarpe nuove, l’orologio d’oro con la catena grossa pendente dal taschino del gilet, il cappello a larghe tese.
Sul viso l’orgoglio di chi sa che ha contribuito a rendere il mondo migliore…”

http://www.ideacomune.net/lista_civica_nuoro/?p=7044